Pescano a strascico troppo vicini alla costa, multati due pescherecci

Le barche procedevano in coppia, "raspando" il fondale con il sistema "volante". Oltre alla multa i capitani perderanno anche punti nella loro licenza

Guai in vista per i comandanti di due imbarcazioni da pesca. Una motovedetta della sezione operativa navale della Guardia di Finanza di Chioggia, in servizio di pattugliamento in mare, ha infatti sorpreso a 0,6 miglia dalla costa, lungo il litorale di Po di Goro, due pescherecci della marineria clodiense impegnati nella pesca a strascico in coppia, comunemente denominata “volante”.

Oltre alla multa di duemila euro ed al sequestro della rete da pesca, ai due comandanti saranno decurtati dei punti dalla licenza di pesca, secondo il meccanismo di cumulo delle violazioni commesse per inosservanza delle norme. Il contrasto a queste forme di pesca abusiva è necessario per tutelare la risorsa ittica e salvaguardare le zone di ripopolamento, secondo le normative nazionali ed europee.

La violazione riscontrata è avvenuta a poche settimane dalla ripresa della pesca, dopo il periodo di “fermo biologico”. Sino al 31 ottobre la pesca a strascico è consentita per i pescherecci oltre i 15 metri di lunghezza ad una distanza non inferiore alle sei miglia dalla costa e per i motopesca entro i 15 metri di lunghezza ad una distanza non inferiore alle quattro miglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Schianto tra un'auto e uno scooter, morto un 17enne

  • Zaia contro il Dpcm: «Posso spostarmi in una metropoli e non tra Comuni con meno di 5mila abitanti»

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 2 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

  • Schianto in moto, morto un uomo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento