Barche ad alta velocità e power lift, ancora sanzioni al Lido

Continua l'operazione Acque Sicure della polizia. Effettuati altri due sequestri nel weekend

Altre due sanzioni, e relativi sequestri, nei confronti di proprietari di barche per l'installazione del cosiddetto power lift, un meccanismo che consente di alzare il motore per navigare in secca e aumentare la velocità. Le multe, per un totale di circa 500 euro, sono state comminate al Lido di Venezia nell'ultimo fine settimana dalla polizia, impegnata in questo periodo nell'operazione Acque Sicure. 

Nel weekend la squadra controllo acque interne della questura ha messo in campo 2 acquascooter per effettuare controlli in laguna al fine di individuare le piccole imbarcazioni da diporto con motore fuoribordo potenziato, che sfrecciano mettendo a serio rischio la sicurezza della navigazione. Una pratica, questa, molto pericolosa e diffusa: quasi sempre minorenni che predispongono i motori per renderli più potenti fino a farli correre a oltre 80 chilometri orari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I controlli si sono concentrati nei pressi dell’Isola della Certosa, dell’Isola delle Vignole, spiaggia del Bacan e Isola del Lido, zone queste trafficate da centinaia di imbarcazioni da diporto durante il periodo estivo. Nel corso dell'operazione sono state controllate una decina di barche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento