menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Multe e contravvenzioni, un "tesoretto" da quasi 1 milione per la sicurezza stradale

Il Comune ha accantonato il 30% degli introiti derivanti da sanzioni agli automobilisti e trasferirà l'importo, ossia 900mila euro, a Veneto Strade per interventi di manutenzione

Multe e sanzioni si tramutano in un piccolo tesoretto per le manutenzioni stradali. Con una determina firmata il 5 ottobre scorso dal dirigente comunale Franco Fiorin, il Comune di Venezia ha disposto il trasferimento a Veneto Strade di un contributo di 900mila euro con risorse derivanti dalle "sanzioni del Codice della strada e della Viabilità".

Interventi di manutenzione

I soldi dovranno essere utilizzati per "interventi di manutenzione, ristrutturazione, rinnovo e potenziamento della segnaletica stradale e per messa in sicurezza della viabilità". Le operazioni necessarie sono inserite nel "Piano di manutenzione" quinquiennale valido dal 2016 al 2021. La liquidazione, stando al documento, avverrà "su presentazione di idonea documentazione attestante l'avvenuta spesa".

Protocollo d'intesa

Il trasferimento fa parte di un protocollo d'intesa con Veneto Strade riguardante la destinazione delle somme derivanti da sanzioni o contravvenzioni per infrazioni al Codice della strada. Secondo l'accordo, il Comune di Venezia deve accantonare il 30% dei proventi effettivamente riscossi per interventi di manutenzione e di messa in sicurezza delle strade.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento