Cronaca

Trasporti abusivi in Italia, 100mila euro di multe lungo la Romea

Controlli della guardia di finanza sui trasporti internazionali e contro la concorrenza sleale alle imprese regolari

Oltre 100mila euro di multe, 30 fermi amministrativi e sospensioni della carta di circolazione di mezzi commerciali, quattro lavoratori in nero e uno irregolare scoperti. E' il bilancio dei controlli eseguiti dalla guardia di finanza in ambito di trasporti internazionali. Un'attività mirata a contrastare la concorrenza sleale nei confronti degli autotrasportatori italiani e comunitari e che si è svolta, in particolare, lungo la strada statale Romea. 

Le violazioni hanno interessato soprattutto trasporti internazionali provenienti da Romania, Ucraina, Ungheria, Bulgaria, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia e Slovenia. Il piano di controlli ha riguardato, in particolar modo, i furgoni commerciali con targa straniera di portata complessiva inferiore a 6mila chili e portata utile inferiore a 3.500 chili, che la legge considera in libera circolazione, fermo restando comunque l’obbligo di tracciabilità della merce.

Il controllo di questa tipologia di mezzi, per i quali non è previsto l’obbligo di possedere la licenza comunitaria, ne ha fatto emergere un massiccio utilizzo da parte dei trasportatori stranieri, per effettuare abusivamente trasporti in Italia a scapito delle imprese regolari, che versano regolarmente le tasse e i contributi previdenziali e assistenziali per i propri dipendenti, e che osservano le norme del codice della strada relative alle revisioni dei mezzi ed al rispetto delle pause durante i viaggi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporti abusivi in Italia, 100mila euro di multe lungo la Romea

VeneziaToday è in caricamento