Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Lido / Via Cristoforo Colombo

Multe "irregolari" nella Ztl, altri tre ricorsi vinti dagli automobilisti

Segnaletica stradale inadeguata, nascosta e poco chiara in via Colombo. Il prefetto aveva rispedito a Federconsumatori le proteste. Ora i giudici di pace le hanno accolte

Segnaletica stradale inadeguata, nascosta e poco chiara. Il prefetto aveva rispedito al mittente i ricorsi sulle multe. Ora i giudici di pace li hanno accolti. Doppia vittoria, dunque, per Federconsumatori, in merito alle sanzioni elevate in via Colombo e sulla Ztl. In realtà si tratta di un ulteriore verdetto positivo incassato dall'associazione di tutela dei consumatori.

Le cause vinte sono state tre: annullate le 20 ordinanze di ingiunzione del prefetto da 3372 euro a un cittadino che di pagare non se la sentiva proprio, quelle relative ad un secondo automobilista per 337 euro e anche la multa di 168 euro ad un terzo guidatore. In quest'ultimo caso, come segnala la Nuova di Venezia, il giudice di pace ha condannato la Prefettura al rimborso di un terzo delle spese legali sostenute dal multato. Tutti e tre i casi riportano all'ondata di polemiche nate tra aprile e maggio del 2012, primo mese di attuazione della Ztl in via Colombo. Secondo i giudici la segnaletica non era ben visibile e mancava totalmente l'avviso luminoso. In autunno dovrebbero arrivare anche le sentenze per le presunte violazioni relative al periodo settembre ottobre 2012.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multe "irregolari" nella Ztl, altri tre ricorsi vinti dagli automobilisti

VeneziaToday è in caricamento