menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Murano: SuperFede Pellegrini si schiera in difesa dei maestri vetrai

Continua la campagna di sensibilizzazione "VeneziaConMurano". La campionessa di nuoto si aggiunge agli altri nomi eccellenti del Veneziano per salvaguardare la tradizione dell'isola.

Murano chiama e Venezia risponde. L’opuscolo distribuito in 60mila copie ai veneziani “Venezia Murano, 1000 anni di storia vogliamo davvero buttarli via?” registra consensi su consensi. La pagina facebook.com/veneziaconmurano - aperta dal Consorzio Promovetro per dare il via a una discussione che coinvolga muranesi, veneziani (solo un dato: ben 1 veneziano su 3 di quelli iscritti a Facebook sostiene l’iniziativa) e stranieri sulla necessità di salvaguardare il vetro di Murano come un pezzo di storia imprescindibile da Venezia – registra migliaia di fan e sostenitori d’eccellenza. Federica Pellegrini, campionessa di nuoto, ieri ha pubblicato nel suo blog personale il suo appoggio alla campagna del Consorzio Promovetro in difesa del marchio Vetro Artistico Murano, istituito con legge regionale e dato in concessione al Consorzio.

“Da muranese quale mi sento per origini e grande passione verso la nostra splendida arte, non posso che sostenere e promuovere la vostra iniziativa di salvaguardia e tutela del Vetro di Murano – scrive la nuotatrice olimpionica -. Mi piace il made in Italy, mi piace l’eccellenza, detesto la contraffazione. Murano ed il suo Vetro devono essere passato e presente ma anche e soprattutto Futuro! Quindi forza Murano! Con sincero affetto Fede”. Oltre a Federica, la campagna continua a raccogliere consensi di veneziani illustri o che hanno a cuore le sorti di Murano e di Venezia (nel campo della ristorazione, dell’ospitalità, dell’illustrazione, dell’economia) che hanno voluto offrire il loro contributo all’iniziativa: Pieralvise Zorzi, Arrigo Cipriani, Gloria Beggiato, Marco Marella e associazioni storiche veneziane.

“Noi abbiamo lanciato il sasso e ne sta uscendo un confronto serrato, appassionato di chi come noi non concepisce una Venezia senza il figlio più nobile delle sue attività: il vetro di Murano - commenta il presidente di Promovetro, Luciano Gambaro -. I numeri sono importanti e in costante crescita. Questo ci incoraggia e ci supporta, vuol dire che forse abbiamo tracciato la via giusta. Il Consorzio sta investendo tante energie in questa azione che reputiamo importante per la nostra sopravvivenza qualcuno ci ha scritto 'Meglio tardi che mai'. Vero, potevamo svegliarci prima e bloccare questo commercio scorretto e truffaldino sul nascere. Tuttavia, crediamo che non sia mai troppo tardi nella vita e che questo patrimonio dell’umanità non possa andare disperso. C’é molto caos sul vetro di Murano ed il suo mondo, e proprio per questo stiamo cercando di fare chiarezza”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento