menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sottomarina, musica troppo alta: i residenti mettono a tacere 4 locali

Blitz dei carabinieri comandati dalla Procura di Venezia. Sfilza di denunce per il disturbo arrecato fino a tarda notte. Sequestrati gli impianti stereo e i diffusori

Niente musica nei locali a Sottomarina. E' scattato alle 18 di giovedì sera il blitz dei carabinieri della Procura di Venezia e i colleghi di Chioggia in quattro bar frequentatissimi del litorale veneziano. A sequestro sono finiti gli impianti stereo e i diffusori. Il motivo è facile da immaginare: troppa confusione e musica assordante, troppo alta.

Qualche residente si è indispettito e ha chiamato in causa le Forze dell'ordine. La decisione dei magistrati è arrivata dopo le "prove" fornite attraverso fonometri, ovvero apparecchi in grado di rilevare i decibel in uscita. E nei guai sono finiti dunque i gestori dei quattro locali chioggiotti, che dovranno rispondere di disturbo della quiete pubblica e per lo sforamento degli orari. Come spiega La Nuova, non si tratta di episodi isolati, a Sottomarina. Diversi altri casi si sono verificati su tutto il litorale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento