menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

My Christmas Venice: a Venezia il Natale delle luci e delle emozioni è a Dorsoduro

Presentata mercoledì la rassegna che coinvolgerà la Salute, il piazzale della Stazione e l'area del Guggenheim. Alberi, concerti, opere d'arte, fiori, profumi e una mostra mercato

Immaginate di camminare tra calli e campielli avvolti dalla bellezza della laguna e accompagnati da un fiume in piena di energia caratterizzato da luci che si riflettono nell'acqua, suoni e profumi. Torna, dopo l'anno zero del 2016, My Christmas Venice: il Natale che illumina il sestiere di Dorsoduro, in una zona meno battuta dai turisti. Da Punta della Logana, alla Basilica della Salute, senza dimenticare il museo Guggenheim, sarà un tripudio di luminarie, di bancarelle, mercatini e casette. Ci saranno spezie, artigianato, spazio per lo shopping e i negozi si addobberanno di conseguenza. Il progetto è stato presentato mercoledì mattina ed è stato concepito da Chiara Bocchini, bolognese di nascita ma oramai veneziana d'adozione. Previsti concerti, classici e moderni, appuntamenti culinari ed eventi che rinverdiranno la tradizione. Palazzo Zenobio, inoltre, ospiterà una mostra mercato, denominata Xmas Market, che concentrerà l'attenzione sull'artigianato d'eccellenza e gli alberi i Natale. 

Guarda gli eventi in programma

Due alberi, concerti e arte

In fatto di luci, il progtto di Lighting Art&Design coinvolge alcuni artisti di fama internazionale. In più saranno allestiti due alberi "speciali", il primo davanti alla Basilica della Salute, alto 15 metri e iluminato da oltre 3.600 led, che da quest'anno avrà il suo gemello in piazza San Marco, il secondo sarà l'albero dell'artista Marco Lodola, situato nel piazzale antecedente la stazione ferroviaria di Santa Lucia. A concludere l'itinerario l'Opera di Nando Crippa, in campiello Barbaro. Palazzo Zenobio ospiterà anche "Cuore", un'opera dell'artista Alan Bianchi. Tutti gli eventi saranno a entrata libera.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli appuntamenti principali

Per quanto riguarda gli appuntamenti principali, il 2 dicembre, alle 15, sarà inaugurata l'infiorata veneziana, un tappeto di circa 200 metri realizzato idealmente come ex voto. Nei giorni seguenti sarà possibile ammirare  l'opera all'interno della Madonna della Salute. Il 7 dicembre invece, alle 16.30, in campo San Vio le Marie del Carnevale accompagneranno l'inaugurazione ufficiale di My Christmas Venice e del Food Village. L'8 dicembre eventi a palazzo Zenobio, mentre il giorno seguente una giornata dedicata alla musica: alle 11.30 nel piazzale antistante la stazione ferroviaria flash mob con i Joy Singers e la presentazione dell'albero di Marco Lodola. Alle 16.30, invece, il coro gospel sarà ospitato sul sagrato della Madonna della Salute proprio di fronte all'albero di Natale da 15 metri. Il 23 dicembre, alle 15.30, Babbo Natale ospiterà i più piccini per un giro in gondola partendo da campo San Vio. Nei weekend dal 9 al 24 dicembre, Palazzo Zenobio ospiterà McvXmasMarket.  

"Cultura, shopping, devozione"

“Una manifestazione di qualità – ha sottolineato l'assessore al Turismo, Paola Mar - in cui si assiste alla compresenza di appuntamenti dedicati alla cultura, allo shopping, alla devozione, alla musica e all'infanzia, in modo da poter soddisfare le esigenze delle famiglie, dei cittadini e dei visitatori”. Nel ringraziare tutti gli organizzatori della manifestazione per l'energia e la passione, l'assessore ha ricordato come quest'anno il sostegno dei privati agli eventi del Natale abbia superato il finanziamento pubblico, segnale che la città sta ritornando al centro per gli investimenti da parte degli sponsor. "My Christmas Venice - ha concluso l'esponente della giunta Brugnaro – è un punto di riferimento per migliorare l'offerta culturale della città. Le persone che vogliono godersi Venezia arrivano fuori stagione e se abbiamo la capacità di offrire in questi periodi degli appuntamenti importanti stiamo dando un servizio di attenzione ai visitatori e di cura nei confronti della nostra città. Il fatto che nei mesi tra ottobre e marzo 2016 siano aumentate le presenze dei pernottanti in città, è una dato che conforta”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento