menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le nuove Crash Baggage

Le nuove Crash Baggage

Nasce a Mira la valigia ammaccata "Crash baggage", che fa tendenza

E' già prodotta con le tipiche ammaccature provocate dall'uso in aeroporto. L'idea è di un giovane della Riviera Francesco Pavia, pronta a debuttare sul mercato internazionale

Sarà capitato a moltissimi, di tornare da un viaggio in aereo e vedersi restituire la valigia, specie quella rigida ammaccata o con qualche striscio. Così è nata Crash Baggage, idea commerciale e azienda nata dall'idea di un 22enne di Mira Francesco Pavia. La valigia rovinata è una sorta di innovativa filosofia travel che ha aperto la strada ad un modo tutto nuovo di concepire la valigia: quella del non-maneggiare con cura, dove rovinarla non sarà più un problema.

Crash baggage infatti è già prodotta con le tipiche ammaccature provocate dall'uso. Anzi, con il tempo, le nuove ammaccature daranno ancora di più personalità al bagaglio. Il tutto senza dimenticare la funzionalità e la comodità di un oggetto costruito con i materiali più all'avanguardia.

La storia viene raccontata sulla Nuova Venezia di oggi in edicola. E le della nuova valigia ammaccata dimensioni  sono quelle adatte ai viaggi low cost. In vendita da fine marzo sul sito azinedale e non solo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento