"Nascita a domicilio"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo e pubblichiamo: "Come Presidente della Associazione Nascere in casa, a proposito della nascita domestica di Jesolo vorrei sottolineare che: non è un parto in casa in sereno e sicuro quello senza assistenza dell'ostetrica, non è appropriato trasferire dopo il parto mamma e bambino in ospedale con ambulanza "per tagliare il cordone" A casa si può rimanere tranquillamente con il puerperio assistiti dall'ostetrica e con una visita de pediatra organizzata prima dalla "buona rete "che circonda la coppia quando fa questa scelta con consapevolezza. Marta Campiotti".

Torna su
VeneziaToday è in caricamento