menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nasconde 900 grammi di "maria" nella camera da letto, arrestato

Un cittadino di origini albanesi è stato sorpreso nella sua abitazione di Favaro Veneto dagli agenti della Squadra Mobile veneziana a caccia di stupefacenti

Ennesimo spacciatore finito in manette a Mestre: la questura di Venezia, nell’ambito di mirati servizi antidroga predisposti dalla Squadra Mobile lagunare e finalizzati a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, nella mattina di mercoledì ha tratto in arresto un cittadino albanese nato nel paese delle aquile nel 1985.

Gli agenti della Squadra Mobile hanno fatto irruzione nell’abitazione dell’uomo sita a Favaro Veneto ed a seguito di un accurato controllo hanno rinvenuto circa 900 grammi di marijuana nascosta all’interno di un mobile della propria camera da letto. Gli operatori hanno scoperto anche un bilancino elettronico di precisione e materiale necessario al confezionamento della droga. L’arrestato risulta essere regolare sul territorio italiano ma con precedenti di polizia. Il soggetto è stato arrestato ed in mattinata verrà giudicato con rito direttissimo. L’attività degli uomini della Squadra Mobile non termina con l’arresto in quanto verranno effettuati tutti gli accertamenti al fine di individuare eventuali altri soggetti a questi collegato dediti spaccio di stupefacenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riaperture, Zaia non esclude novità dopo il "tagliando" del Governo del 20 aprile

  • Cronaca

    Avm, per la commissione di garanzia la disdetta normativa è corretta

  • Cronaca

    Msc conferma due navi da crociera a Venezia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento