menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chi consegna la letterina a Babbo Natale? Fedeli a "carta e penna" i piccoli veneziani

Sono quasi 5000 le richieste scritte e piegate con cura, arricchite con fiocchi e brillantini, che Poste Italiane ha raccolto in vista di questo 25 dicembre, la fantasia l'ingrediente principale

L’arrivo del Natale è imminente e questo, per tutti i bambini, coincide con un signore dalla barba bianca e il vestito rosso, lucido ed elegante che di casa in casa porta i doni richiesti. Sì, perché a Babbo Natale è possibile far sapere cosa ci piacerebbe trovare sotto l’albero, a maggior ragione se nella magica figura dell’uomo che viene su una slitta trainata da renne si crede ancora, come i più piccoli.

Poste Italiane, lo riporta la Nuova di Venezia, ha fatto da intermediario raccogliendo ben 4.800 distribuite in tutto il territorio regionale, e oltre 800 dalla provincia veneziana per una tradizione, quella sempre verde del “Caro Babbo Natale…” su carta e penna che sembra proprio stia felicemente resistendo alla digitalizzazione e all’onda social.

Tante e diverse le richieste: giocattoli di ogni genere, peluche, una console per i videogame, ma anche richiesti speciali, come quella di una classe elementare di Chioggia che ha chiesto di portare del cibo ai poveri del comune.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    L'Rt in Veneto sale a 0,91, le richieste di Zaia oggi al Governo

  • Cronaca

    Altino, le indagini di Ca' Foscari svelano un porto

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento