rotate-mobile
Cronaca Chioggia

Peschereccio affonda nella notte a Chioggia, salvi i due occupanti

Il naufragio, a 15 miglia dalla costa, verso le 5 di stamattina. Secondo la Capitaneria di porto non ci sarebbe stato sversamento di gasolio. Ulteriori controlli verranno effettuati oggi e domani

Un peschereccio è affondato stanotte a circa 15 miglia dal porto di Chioggia, in un punto in cui il fondale è tra i 25 e i 30 metri. Non si sono registrati feriti. I due occupanti dell'imbarcazione, infatti, sono riusciti a mettersi in salvo con le scialuppe prima che il natante venisse inghiottito dalle acque. I due naufraghi avevano chiesto aiuto via radio a un altro peschereccio, con a bordo il fratello del capitano della nave in avaria, che si trovava nelle vicinanze. Subito sono stati raggiunti e tratti in salvo. La disavventura per i due uomini di mare, tra i 45 e i 46 anni, si è conclusa in poco tempo, senza che abbiano avuto bisogno di assistenza medica.


Sulla dinamica dell'accaduto sta indagando la Capitaneria di porto di Chioggia, secondo cui non ci sarebbe stato sversamento di gasolio in acqua. Nel pomeriggio una pattuglia si recherà comunque sul posto per una nuova verifica, mentre domani mattina tramite un robottino della ditta veneziana C.A.M. Idrografica sarà possibile raggiungere l'imbarcazione inabissata, di una quarantina d'anni, e avere una visione più precisa della situazione. Il punto dell'affondamento è segnalato da un gavitello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Peschereccio affonda nella notte a Chioggia, salvi i due occupanti

VeneziaToday è in caricamento