Cronaca

Nave in avaria nel canale dei Petroli

C'è stato un black out a bordo di un mercantile lungo 160 metri. I rimorchiatori l'hanno rimessa in asse evitando conseguenze. È intervenuta la capitaneria di porto

Erano circa le 7 quando la nave Behcet C, battente bandiera di Panama e lunga 160 metri, ha avuto un'avaria mentre transivava nel canale di Malamocco in direzione di Porto Marghera, all’altezza di Dogaletto. Il problema sarebbe nato da un black-out alle macchine.

Grazie all’intervento del pilota di bordo e dei due rimorchiatori in assistenza, il mercantile è stato riposizionato in asse con il canale e ha dato fondo alle ancore, fermandosi senza incagliarsi. Nel frattempo è stata informata la capitaneria di porto, intervenuta per le operazioni di monitoraggio ed eventuale soccorso.

L’equipaggio del mercantile ha risolto il black-out circa un'ora più tardi e a quel punto la nave si è mossa verso l’ormeggio al terminal. La motovedetta della capitaneria di porto ha accertato che non si fossero verificati sversamenti di materiali inquinanti, mentre il personale preposto è salito a bordo per i primi accertamenti, che saranno seguiti da una visita del nucleo specializzato nella sicurezza della navigazione.

La vicenda è stata commentata dal presidente dell'Autorità portuale, Fulvio Lino Di Blasio: «Stiamo studiando la complessità del sistema portuale in generale, all'interno del quale risiede anche quella dell'ingresso delle navi dal canale dei Petroli». Dopo la conversione in legge del decreto che prevede lo stop al passaggio delle grandi navi davanti a San Marco e nel canale della Giudecca, proprio il canale Malamocco-Marghera è la via designata per il transito dei giganti del mare diretti agli approdi temporanei. «La struttura commissariale - ha aggiunto - è quella incaricata di fare opere nell'immediato e ridisegnare la crocieristica nel medio periodo. A breve avrò una coppia di subcommissari che mi consentiranno di prendere in carico la questione e incanalare gli input che mi arriveranno in un percorso ordinato».

«Bravi i piloti dei rimorchiatori - ha commentato invece il consigliere comunale Giovanni Andrea Martini - ma quanto è successo è la riprova che la possibilità di incidente è sempre dietro l’angolo. Siamo proprio certi che è qui che vogliamo portare le navi da crociera? Aumentare il traffico lungo il canale dei Petroli, inevitabilmente, aumenta la possibilità di incidenti».

Nave in avaria nel canale dei Petroli-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nave in avaria nel canale dei Petroli

VeneziaToday è in caricamento