menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nave russa attraversa l'allevamento di cozze, danni per milioni

L'incidente è costato anni di lavoro a dieci famiglie e che aspettano dal 2011 un risarcimento. Si ipotizza che l'imbarcazione abbia devastato nel transito 700 tonnellate di conchiglie

Una nave aveva distrutto l'allevamento di cozze entrando in una zona proibita al transito. Un incidente che è costato anni di lavoro a dieci famiglie e che aspettano dal 2011 un risarcimento. Si ipotizza un danno di un milione e 700mila euro. L'epilogo avverrà in questi giorni e forse la cooperativa vittima potrà trovare la giustizia che cerca da allora.

Il fatto risale al 22 gennaio di due anni fa, appunto: l'impianto di allevamento, che occupava un area estesa fino a mille metri di lunghezza, finì devastato dal passaggio di un'imbarcazione russa, che aveva indebitamente attraversato "l'orto marino" nei pressi del porto degli Alberoni, a Pellestrina. La dinamica è stata ricostruita, secondo la Nuova, anche dalla Capitaneria di porto. Sarebbero stati vanificati i lavori su 700 tonnellate di "peoci".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento