rotate-mobile
Cronaca Porto Marghera

Due navi fermate a Porto Marghera, una aveva l'antincendio non funzionante

Una nave battente bandiera giordana, del tipo bulk carrier, e una etiope. Mancata osservanza di norme in materia di sicurezza e ambientale. Da inizio anno a oggi 46 i provvedimenti della Guardia costiera

Una nave battente bandiera giordana, del tipo bulk carrier, e una battente bandiera etiope, una oil tanker, sono state trattenute a Porto Marghera, per le irregolarità che la Capitaneria di porto, Guardia costiera di Venezia, attraverso il nucleo ispettivo Port State Control ha trovato durante i controlli di sabato e domenica. Mancata osservanza di norme internazionali e nazionali in materia di sicurezza della navigazione ed ambientale, le carenze: nella seconda non funzionava un sistema antincendio di emergenza indispensabile visto il carico infiammabile trasportato.

Attraverso il fermo della nave le due unità non potranno lasciare il porto senza prima aver rettificato le deficienze riscontrate per evitare che navi potenzialmente pericolose per gli equipaggi, il carico e l’ambiente marino possano navigare liberamente. Nei giorni precedenti, ad altre tre navi erano state fatte sanzioni per 30.000 euro a causa della mancanza della dichiarazione di conformità in materia di riciclaggio delle navi, prevista dalla normativa europea. Poi sono state allontanate dai porti dell’Unione Europea dove non potranno rientrare fino a che le norme non saranno rispettate. 

Il Nucleo Port State Control di Venezia dai primi mesi dell’anno a oggi ha portato a termine 247 ispezioni, con l’emanazione di 46 provvedimenti di detenzione, causati dalla non conformità alle norme poste a tutela della sicurezza della navigazione e dell’ambiente marino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due navi fermate a Porto Marghera, una aveva l'antincendio non funzionante

VeneziaToday è in caricamento