menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La nebbia rende tutto più difficile: soccorse due barche di notte, voli e crociere in ritardo

L'allarme ai vigili del fuoco tra sabato e domenica. Sul posto, i pompieri hanno condotto a riva i malcapitati con i radar. Problemi ai trasporti nella giornata di sabato

Una nuova nottata immersa nella nebbia per Venezia e la sua provincia. Il "caigo", nella sua suggestione autunnale, continua a creare problemi alla circolazione, sia essa acquea, stradale o aerea. Gli ultimi episodi sono stati registrati nella notte tra sabato e domenica, quando i vigili del fuoco sono dovuti intervenire per soccorrere alcune imbarcazioni in difficoltà. Due i natanti, nella fattispecie, che hanno patito le condizioni di visibilità precarie in laguna e hanno dovuto richiedere l'intervento dei soccorsi. Si è trattato di un intervento di routine per i pompieri, che hanno raggiunto le barche e con l'utilizzo del radar hanno condotto a riva gli sventurati.

Voli e navi in ritardo

Ma non solo. Perché numerosi sono stati i passeggeri in attesa di partire dall'aeroporto Marco Polo di Venezia che fino all'ultimo non sapevano se il proprio volo sarebbe partito o meno. La maggior parte dei velivoli ha accusato ritardi al decollo, per alcuni fino a 2 ore. Disagi che si sono protratti fino a domenica mattina inoltrata. Problemi anche al terminal passeggeri di Venezia, dove la nebbia ha messo in difficoltà partenze ed arrivi sin dalla mattinata di sabato, con ritardi a catena da e per il porto. In totale 3 le navi che hanno lasciato il terminal poco dopo le 11 di domenica ma che avrebbero dovuto salpare già nella giornata di sabato: si tratta della Costa Luminosa e della Msc Poesia, dirette entrambe a Bari, e della Rhapsody of the Seas, partita alla volta di Pireo.

Problemi tutto sabato

La nebbia si è quindi protratta per tutta la giornata di sabato, sin dalla mattina, quando aveva reso difficoltoso il transito per i mezzi Actv, con l'azienda costretta a frazionare e dirottare alcune, assicurando la spola tra piazzale Roma e Santa Marta con motoscafo. La scarsa visibilità ha comportato in generale servizi sospesi o dirottati in Canal Grande. Venerdì il Lido e la Giudecca erano rimaste isolate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Marchio Igp per il vetro di Murano e il merletto di Burano

  • Cronaca

    Sport e attività motoria, cosa si può fare in Veneto: le Faq del Governo

  • Cronaca

    Ufficiali i nuovi colori: il Veneto resta arancione

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento