menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nel pieno dell'allerta fiumi girava in scooter rischiando il coma etilico

Un 36enne di Portogruaro mercoledì pomeriggio è stato fermato dai carabinieri. Aveva il tasso alcolemico di 2,3 grammi per litro. Denunciato

Nonostante l'allerta maltempo. Nonostante le strade fossero diventati dei torrenti e in centinaia fossero alle prese con scantinati allagati e auto danneggiate. Lui in  tutto questo aveva pensato a bere per poi mettersi alla guida di uno scooter. Ubriaco fradicio. Di più, vicino al coma etilico.

E' stato in queste condizioni che un 36enne di Portogruaro è stato fermato nel centro della città del Lemene da una pattuglia di carabinieri impegnata a gestire la viabilità durante uno dei giorni più lunghi sul fronte del maltempo. I militari si sono trovati davanti agli occhi questo motorino dall'andatura piuttosto insicura. Hanno deciso di bloccarlo, anche perché avrebbe potuto costituire un pericolo per gli altri automobilisti, soprattutto sull'asfalto bagnato.

Sottoposto all'alcoltest, il conducente ha registrato un tasso alcolemico di 2,3 grammi per litro, quando il limite è di 0,5. Inevitabile per lui che la patente si volatilizzasse seduta stante, mentre il mezzo non è stato sequestrato perché era di proprietà di un'altra persona. Lo scooterista è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento