Nell'auto del "papi" con sei grammi di eroina, giovane viene arrestato

Un 27enne di Musile di Piave sabato sera è finito in manette a San Donà dopo essere stato sorpreso dai carabinieri con la droga a bordo

Non era propriamente una faccia sconosciuta ai carabinieri di San Donà. Vedendolo transitare nelle vicinanze della caserma sabato sera inevitabile che scattasse il controllo. Per un 27enne di Musile di Piave, G.A., quella paletta rossa e quell'Alt intimato dai militari dell'Arma avrebbero potuto voler dire il capolinea. Come effettivamente è stato. A bordo della Fiat Cinquecento di proprietà del padre, infatti, le forze dell'ordine hanno sequestrato sei dosi di eroina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Segno che il giovane si stava dirigendo nel centro del paese per divertimento ma anche per "lavoro". Se non soprattutto per spacciare droga ai propri clienti e racimolare così dei soldi. Per lui, invece, la serata si è conclusa con l'arresto per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Il gip ha quindi disposto per l'obbligo di firma in attesa dell'apertura del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dati aggiornati sul contagio in Veneto e in provincia

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Mutui per prima casa sospesi dai decreti Conte ma alcune banche trattengono la rata

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

Torna su
VeneziaToday è in caricamento