Cronaca Marghera / Via Francesconi, 3

Non si spegne l'eco della tragedia: "Vogliamo sapere perché la piccola Sara non c'è più"

Martedì la bimba di appena 21 giorni è stata trovata priva di vita nella culla a Marghera. Sequestrati medicinali per capire il motivo del decesso. C'è l'ipotesi di morte bianca

Una tragedia la cui eco continua a riverberarsi a Marghera, dove nelle prime ore di martedì si è scoperto il corpo esanime di Aktar, chiamata Sara, appena 21 giorni di vita, nella sua culla. Inutili i soccorsi dei sanitari del 118, inutili le preghiere dei giovani genitori (cuoco lei, casalinga lei) di nazionalità bengalese che purtroppo non hanno potuto contare su alcun lieto fine. Il corpicino della neonata è rimasto lì, in attesa delle disposizioni dell'autorità giudiziaria, che ha avviato accertamenti per far luce sul motivo della morte della piccola.

Una famiglia nel dolore

Le stesse domande che si pongono non solo la madre e il padre, che per gran parte della giornata di giovedì è stato in ospedale, ma anche i nonni della bimba, che parlano poco italiano ma che al telefono riescono a esprimere tutto il dolore per la perdita di quello che era apparso come un raggio di sole nella loro vita. Le forze dell'ordine hanno sequestrato gli eventuali medicinali assunti dalla neonata, che avrebbe sofferto di possibili problemi di salute nei giorni precedenti. Sabato sarebbe stata portata anche al pronto soccorso dell'Angelo. 

Le ipotesi sul tavolo

Allo stato, però, gli accertamenti non avrebbero condotto ad alcun risultato univoco: lo spettro delle ipotesi è piuttosto ampio e comprende la possibilità di una morte bianca, come già accaduto in passato anche nella terraferma mestrina, così come l'eventualità che Sara fosse alle prese con problematiche, come un raffreddore, che potrebbero aver concorso al decesso. In tanti nella comunità bengalese, appreso della notizia, hanno fatto visita all'abitazione di via Francesconi della coppia, cercando, se possibile, di portare conforto laddove in queste ore c'è solo dolore. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si spegne l'eco della tragedia: "Vogliamo sapere perché la piccola Sara non c'è più"

VeneziaToday è in caricamento