menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Netturbino minacciato con coltello: si era rifiutato di portar via materiale ingombrante

Segnalazione da parte di un operatore Veritas in servizio a Venezia venerdì mattina. Un residente ha dato di matto, è stata fatta intervenire la polizia. Aggressore denunciato

La situazione si è fatta improvvisamente pericolosa, tanto da richiedere l'intervento della polizia. A vedersela brutta è stato un operatore di Veritas, il quale, verso le 10 di venerdì mattina, ha chiamato il 113 segnalando di aver subìto un'aggressione in campiello dei Calegheri, nel sestiere di San Marco, Venezia. Gli uomini delle volanti si sono portati sul posto e hanno ascoltato la testimonianza del netturbino, che ha raccontato di essere appena stato minacciato con un coltello da un residente della zona.

Insulti e minacce

Il motivo? Si era rifiutato di ritirare del materiale di notevoli dimensioni, che non poteva raccogliere come da disposizione dell’azienda perché si trattava di oggetti considerati rifiuti speciali. Lo ha spiegato al residente, che però non ha voluto sentire ragioni: si è alterato, ha iniziato a insultare l'operatore e poi ha preso un grosso coltello da cucina rivolgendolo contro di lui. La vittima ha avuto il buon senso di assecondarlo, evitando che non vi fossero conseguenze peggiori. Dopodiché si è rivolto alle forze dell'ordine. L’uomo è stato denunciato per minaccia aggravata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Altino, le indagini di Ca' Foscari svelano un porto

  • Cronaca

    Buco nell'asfalto, strada chiusa a Torre di Mosto

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento