menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nicole Bergamo uccisa da un 19enne di Mareno: condannato

Il giovane trevigiano è stato condannato per omicidio colposo per aver provocato l'incidente del 12 agosto scorso a Jesolo, vicino alla discoteca "Il Muretto"

Patteggia per un anno e un mese davanti al Gip dopo aver provocato la morte di una ragazza di 18 anni. E finita così la vicenda giudiziaria che vede coinvolto un 19enne di Mareno di Piave, che uscì di strada in via Roma Destra, Jesolo, nell'estate del 2012. Una disattenzione causata dalla guida in stato di ebbrezza che è costata la vita a Nicole Bergamo, originaria di San Vendemiano, Treviso. Il giovane veneziano è stato dichiarato responsabile di omicidio colposo e, oltre ai 13 mesi di reclusione (la pena è stata sospesa), dovrà pagare 1100 euro di multa e la patente gli sarà sospesa per 3 anni.

L'incidente è avvenuto il 12 agosto dell'anno scorso, pochi minuti prima delle sette di mattina della domenica, poco distante dalla discoteca "Il Muretto". Come segnala il Gazzettino, i legali difensori hanno ritenuto congrua la pena, poiché l'incidente è stato provocato da una causa "non prevedibile e non evitabile", cioè la foratura di una gomma. Di diverso avviso è il pm, Paolo Mossa, che crede nella piena responsabilità del 19enne: avrebbe perso il controllo dell'auto dopo aver percorso la strada a zig-zag per diversi metri. La famiglia della vittima, la giovane Nicole, si è rivolto a uno studio specializzato in risarcimento danni di Conegliano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento