Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Castello

Nido Tiepolo, Uil Fpl: «Rapporti numerici fra educatori e bambini non rispettati»

L'assessore Laura Besio ha fatto sapere che sarà sua cura approfondire la vicenda

Foto del Comune del nido Tiepolo di Castello

Il nido Tiepolo di Castello nel mirino del sindacato Uil Fpl, che qualche giorno fa ha ricevuto una segnalazione. «Risulterebbe che ancora una volta non siano stati rispettati i parametri stabiliti - spiega il segretario regionale Mario Ragno -. Si tratta dei rapporti numerici fra educatori e bambini: a pesare l'assenza di supplenti disponibili». La lettera della Funzione pubblica Uil è stata inviata all'assessore alle Politiche educative del Comune, Laura Besio, al responsabile del personale di Ames, ai dipendenti del nido Tiepolo e ai genitori.

«Nella sezione divezzi - continua Ragno - con 25 bambini presenti e organico previsto di 5 unità, ne sono state lasciate 4 e il part time, che dovrebbe essere lì in aggiunta. Questo ha comportato che i 25 bambini dalle 7.30 alle 9 avevano 2 educatrici e anche se non tutti sono entrati alla stessa ora il numero è molto alto. Dalle 9 alle 10, 3 educatrici, dalle 10 alle 10.30, 4 educatrici, dalle 10.30 alle 11, 3 educatrici, dalle 11 alle 13.30, 4 educatrici, dalle 13.30 alle 15, 3 educatrici, dalle 15 alle 16, 2 educatrici e dalle 16 alle 17, una educatrice. Il rapporto numerico non c’è mai stato. A questo si aggiunge che il personale Ames invece di 4 unità (di personale) oggi ne ha avute solo 2 e mezzo».

Al sindacato risulta che le educatrici abbiano dovuto affiancare le ausiliarie, «poiché al mattino ce n'era una sola che doveva far entrare i bimbi e misurare la temperatura e nessuno che andasse ad aprire il portone d’ingresso. Con la presente - ha concluso Ragno - diffido a continuare questa gestione. In caso contrario agiremo in tutte le sedi per garantire la sicurezza». L'assessore Besio ha fatto sapere che sarà sua cura approfondire la vicenda.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nido Tiepolo, Uil Fpl: «Rapporti numerici fra educatori e bambini non rispettati»

VeneziaToday è in caricamento