Cronaca

Nike e Louis Vuitton in cattedra per insegnare i "tarocchi" alla polizia

Lunedì nella questura di via Nicolodi a Marghera gli esperti dei due brand hanno incontrato gli agenti in trincea contro il mercato del falso

Chi meglio di loro poteva indicare trucchi e modalità per individuare prodotti contraffatti posti sul mercato. Per questo motivo lunedì, nella sede di via Nicolodi a Marghera della questura, i responsabili degli uffici anticontraffazione di Louis Vuitton e Nike hanno tenuto un incontro formativo a trentacinque operatori di polizia, carabinieri, polizia locale e guardia di finanza. Obiettivo dell'incontro, organizzato dalla questura, era illustrare i metodi per riconoscere e distinguere con sempre più precisione un prodotto fasullo da uno originale.  

Sono stati esaminati campioni di borse, scarpe e abbigliamento sportivo fra quelli maggiormente oggetto del mercato del falso. "Il vademecum fornito dal personale della Nike e della Louis Vuitton rappresenta, senza dubbio, un ulteriore utile strumento per gli operatori delle forze dell'ordine impiegate quotidianamente sul territorio, chiamati spesso a compiere una prima analisi visiva e tattile sulla merce venduta abusivamente", dichiara la questura. Altri incontri specifici sono in programma anche in futuro, per continuare una battaglia che, in vista della bella stagione, continua a rinvigorirsi in laguna e in centro storico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nike e Louis Vuitton in cattedra per insegnare i "tarocchi" alla polizia

VeneziaToday è in caricamento