rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca Santa Croce / Sestier Santa Croce

"Nessuno spazio a fascisti", assalto no global alla Casa di Sant'Andrea

Struttura della Caritas imbrattata venerdì per protestare contro la partecipazione a un convegno del leader di Forza Nuova Roberto Fiore

"Nessuno spazio ai fascisti". Si attendeva la risposta dei no global, è arrivata con qualche giorno di ritardo. Venerdì, verso le 12, una ventina di giovani dei centri sociali sono penetrati all'interno di Casa Sant'Andrea, struttura della Caritas a due passi da piazzale Roma. Gran parte di loro aveva il volto travisato da alcune maschere tra cui quella ormai "famosa" di Anonymous.

Armati di spray hanno imbrattato i muri dell'edificio con frasi e slogan che mettevano nel mirino la partecipazione a un convegno che ha avuto luogo in Casa Sant'Andrea anche del leader nazionale di Forza Nuova Roberto Fiore. Una presenza che non è andata giù a chi si trova dall'altra parte della barricata. Uno stuolo di polizia "pesante" ha vigilato affinché durante la riunione non accadesse nulla di male.

La risposta è arrivata più tardi. Venerdì. I giovani con le bombolette hanno reso "visibile" il proprio disappunto: "Nessuno spazio ai fascisti", una delle frasi finite sulla parete. Sull'incursione indaga la Digos veneziana. Intanto non si è fatta attendere la condanna di don Dino Pistolato, direttore della Caritas veneziana, che punta il dito contro una azione che denota, secondo lui, una mancanza di ricerca del dialogo tra le parti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nessuno spazio a fascisti", assalto no global alla Casa di Sant'Andrea

VeneziaToday è in caricamento