No global contro Salvini, lo striscione sul ponte di Rialto: "Non sei benvenuto"

Blitz degli attivisti giovedì mattina sul ponte e davanti la sede della Regione a Palazzo Balbi. Alle 12 il ministro alla Scuola Grande di San Rocco

Foto globalproject.info

«Salvini not welcome». Questo il contenuto dello striscione appeso con un blitz dai no global sul Ponte di Rialto a Venezia, giovedì mattina, nel giorno della visita del ministro dell'Interno Matteo Salvini in laguna per la firma sul protocollo della Pedemontana. In una Venezia con le calli chiuse per motivi di sicurezza e forze dell'ordine schierate, gli attivisti non hanno mancato di esprimere il proprio dissenso nei confronti del leader leghista: «I ponti della città ribadiscono il rifiuto alle politiche razziste del ministro - spiegano - Hanno fatto una zona rossa in cui rinchiudersi, ma la città risponde che Venezia è antirazzista».

Sul Ponte di Rialto e in Regione

Nonostante la "zona rossa" attorno alla Scuola Grande di San Rocco dove alle 12 Salvini incontrerà il presidente della Regione Veneto Luca Zaia per la firma del protocollo di legalità per la realizzazione della superstrada Pedemontana, gli attivisti hanno fatto sentire la propria presenza anche di fronte a palazzo Balbi, occupando il pontile della sede della Regione: «Per ribadire - sottolineano - "Chiudiamo i pontili al razzismo"».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento