Noleggiano gli sci con la carta d'identità rubata: «È della nonna», poi spariscono

Si tratta di un gruppo di 4 persone originarie di Marghera e Treviso. Si sono presentati come normali clienti e hanno passato anche qualche ora sulle piste

"Ladri in vacanza" a Madonna di Campiglio: il fenomeno è più diffuso di quanto si pensi. Basti pensare che in due distinte operazioni compiute nella stagione invernale in corso i carabinieri della stazione locale sono arrivati a denunciare ben sette persone per furto e ricettazione in concorso. Si tratta di persone che arrivano nella celebre località sciistica trentina presentandosi a tutti gli effetti come turisti. Indossano vestiti sportivi, e si presentano nei negozi per prendere a noleggio sci e tavole da snowboard, apparentemente per passare una giornata sulle piste. In realtà il loro intento è tutt'altro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Carta d'identità rubata

In una delle circostanze, un gruppetto di giovani di Marghera e Treviso, quattro in tutto, ha preso di mira un noleggio di sci. Si sono presentati al bancone per noleggiare sci, bastoncini, scarponi e casco. Al momento di esibire una carta d'identità, come si usa fare in questi casi, hanno consegnato quella di un'anziana signora dicendo che si trattava della nonna di uno del gruppo. Il titolare, credendo alla loro buona fede, ha accettato, salvo poi aspettarli invano per la restituzione del materiale a sera. Per risalire ai ladri sono state fondamentali le videocamere del negozio e quelle presenti sul territorio comunale. Ai giovani è contestato anche il reato di ricettazione: la carta d'identità, infatti, era stata rubata a Venezia all'interno di un negozio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento