menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Molo Sali, Porto Marghera. Archivio

Molo Sali, Porto Marghera. Archivio

Fulvio Lino Di Blasio indicato come presidente dell'Autorità portuale dell'alto Adriatico

Lo ha nominato il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili Enrico Giovannini. Arriva dall'Autorità del Mar Ionio (Taranto). Chiesta al governatore Luca Zaia l'intesa. Trenta giorni per il riscontro

Il ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini ha avviato l'iter per il rinnovo dei presidenti di cinque Autorità portuali italiane, tra cui quella del Mar Adriatico settentrionale (Venezia e Chioggia), dove il presidente indicato è Fulvio Lino Di Blasio. Di Blasio arriva dall'Autorità portuale del Mar Ionio (Taranto), dove svolge il ruolo di segretario generale. A Venezia, al termine dell'iter di assegnazione dell'incarico, dovrebbe quindi sostituire Cinzia Zincone, attuale commissario straordinario del porto. Di Blasio è alla prima esperienza come presidente e dovrà affrontare una serie di temi delicati e vitali per l'attività del porto e della città: l'approdo delle grandi navi, lo scavo dei canali, lo sviluppo del porto commerciale, la compatibilità tra il funzionamento del Mose e la navigazione in laguna.

La nomina è fatta, ora mancano dei passaggi formali: nelle ore scorse il ministro Giovannini ha mandato ai presidenti delle Regioni la richiesta d'intesa sui nominativi proposti e, come prevede la legge, i governatori dovranno dare risposta entro 30 giorni. Assieme al rinnovo dei vertici delle Autorità portuali, il ministro ha firmato la direttiva che individua gli obiettivi per il 2021 relativi a investimenti pubblici, sostenibilità, efficientamento dei processi amministrativi: tra questi ci sono l’efficientamento energetico dei porti e l’impiego di energie rinnovabili, oltre alla predisposizione del piano nazionale dei dragaggi.

Al porto di Taranto, come detto, Di Blasio ricopre il ruolo di segretario generale. Nella precedente esperienza è stato director per Ernst & Young, una delle maggiori società di servizi e consulenza del mondo. Ha svolto attività manageriali di gestione e attuazione di programmi complessi, in particolare assistenza tecnica, monitoraggio, contabilità, controllo e valutazione di programmi di spesa pubblica. Ha maturato oltre 20 anni di esperienza professionale, di cui oltre 15 nell’ambito di programmi finanziati da fondi europei.

Intanto il presidente del Veneto Luca Zaia ha ringraziato Cinzia Zincone, che lascerà l’incarico tra poche settimane: «Zincone ha accettato il ruolo di commissario in un momento di grandi attese per il porto - scrive Zaia - e ha affrontato con sapienza, con un occhio sempre attento alla legge e alla legalità, partite fondamentali come la sistemazione e approvazione del bilancio e altri importanti progetti: progetti che, sia come Magistrato alle Acque, sia come commissario all’Autorità portuale, ha sempre gestito con grande professionalità e competenza. Anche a lei dobbiamo se quello straordinario strumento che è il Mose è entrato in funzione».

Fulvio_DI_BLASIO_profile_357490-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento