Non pagano il risarcimento all'infortunato, conto pignorato

La ditta costruttrice della cittadella della giustizia di Venezia è stata condannata a pagare 700mila euro. L'incidente nel 2007, vittima un ingegnere di Dolo

Sei mesi sono passati, e ancora i soldi non si sono visti. Ecco perché, come riportano i quotidiani locali, il giudice ha stabilito di procedere al pignoramento dei conti correnti di una ditta costruttrice di Roma, quella che si era occupata dei lavori di realizzazione della cittadella della giustizia in piazzale Roma. E che ora, a mesi di distanza dalla deposizione della sentenza di risarcimento, non ha ancora liquidato nulla.

Il risarcimento stabilito è di oltre 700 mila euro, concessi a un ingegnere di Dolo vittima di un grave infortunio sul lavoro nel 2007, quando era in servizio nel cantiere come direttore operativo. L'incidente era avvenuto durante un controllo a una finestra tra il piano ammezzato e il primo piano dell’immobile: l'uomo cadde nel ballatoio sottostante per circa 3 metri, pare a causa del cedimento della copertura, procurandosi gravi lesioni con seri postumi permanenti. Per l'infortunio sono stati condannati la ditta costruttrice, il responsabile della sicurezza e il legale rappresentante dell’associazione temporanea delle imprese di progettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Cav: due anni di canone Telepass gratuito per i residenti di Venezia, Treviso e Padova

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 10 gennaio 2021, le previsioni segno per segno

  • Bozza del nuovo Dpcm: stretta sui bar, punto su visite e scuola

Torna su
VeneziaToday è in caricamento