Non rispetta le regole imposte dal giudice, minorenne finisce in carcere

Un 16enne è stato arrestato nei giorni scorsi. Si trovava in una comunità di recupero

Non ne voleva sapere di rispettare le prescrizioni imposte dal giudice, che aveva deciso di affidarlo a una comunità di recupero specializzata nel gestire situazione al limite che riguardano gli infra diciottenni. Si allontanava spesso e, adesso, R.M., 16enne tunisino, è finito in carcere. I carabinieri di Marghera lo hanno arrestato nei giorni scorsi, eseguendo un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal tribunale per i minorenni di Trento. Il giovane sconterà lì la sua pena. 

E non è stato l'unico a finire in manette questa settimana. I carabinieri di Mira hanno arrestato, invece, B.R., 55enne, colpito da un ordine di carcerazione per guida sotto l'effetto di alcolici. I fatti risalgono al 2012 e sono avvenuti in provincia di Padova. L'uomo era stato fermato al volante della sua auto nel cuore della notte con un tasso alcolemico altissimo, al limite del coma etilico. Adesso si trova agli arresti domiciliari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento