rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Mira

Nonnismo alla scuola di volo di Latina: chiesto il rinvio a giudizio per otto sergenti

L'episodio è avvenuto nel 2018 a Latina: Giulia Schiff, 21enne di Mira, era stata vittima di un "rito di iniziazione" a conclusione dell'addestramento in Aeronautica

La denuncia di Giulia Schiff e le successive indagini hanno portato alla richiesta di rinvio a giudizio per 8 sergenti del 70esimo Stormo dell’Aeronautica di Latina. All'origine della vicenda c'è un presunto caso di "nonnismo" che era stato riportato dall'ex allieva, 21enne di Mira: l’accusa nei confronti degli indagati è di lesioni personali pluriaggravate, in concorso e continuate. La prima udienza del processo è fissata il prossimo 11 dicembre.

Schiff, nel gennaio 2019, aveva reso pubblici gli abusi che avrebbe subito nel corso di una sorta di "rito di iniziazione" avvenuto al corso per allievi ufficiali di complemento dell’Aeronautica. A dimostrazione dei fatti aveva presentato anche un filmato, raccontando di aver ricevuto percosse, di essere stata sbattuta contro l'ala di un velivolo e poi gettata in una piscina.

Un "battesimo del volo" che lei però non aveva gradito, tanto che nel video si capisce che la ragazza cerca di resistere ai soprusi. Da quel giorno alla scuola di volo di Latina le cose sarebbero andate male e più avanti, a Pozzuoli, Schiff è stata espulsa. Per il suo avvocato Massimiliano Strampelli, «dopo i fatti di Latina c’è stata una carenza dell’istituzione a capire la progressiva emarginazione di Giulia: lei ha cercato invano un canale di dialogo, poi ha avuto un crollo emotivo». Diversa la versione della scuola di volo di Latina, che aveva negato episodi di nonnismo: «Il tuffo in piscina è un atto goliardico che tradizionalmente conclude il percorso formativo». Il processo accerterà come sono andate le cose.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nonnismo alla scuola di volo di Latina: chiesto il rinvio a giudizio per otto sergenti

VeneziaToday è in caricamento