menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La serata

La serata

La notte bianca versione old style fa il pieno, più di 50mila hanno affollato Mirano

Premiato il coraggio delle attività che hanno investito sull'evento clou dell'estate 70% di visitatori da fuori, molte le richieste di informazioni sui prossimi appuntamenti

L’old style conquista i miranesi. E non solo loro. I viali della piazza pieni di gente e il tutto esaurito nei parcheggi esterni alla piazza, ben descrivono il successo della Notte Bianca di Mirano, che sabato sera ha segnato un nuovo traguardo: oltre 50 mila i visitatori stimati, in linea con le migliori edizioni di quella che è da tutti considerata la regina delle Notti del Miranese. Quest’anno ancor più ricca ed estesa, dopo che nelle scorse settimane la manifestazione aveva addirittura rischiato di saltare a causa delle poche adesioni, salvata poi dagli stessi commercianti e da un contributo economico del Comune. Ben 27 gli intrattenimenti allestiti per tutta la sera in piazza Martiri e nelle via adiacenti, in via Gramsci e presso molti locali, anche fuori dal centro storico. Un evento “diffuso” che, complice la serata mite e il bel tempo, ha richiamato a Mirano moltissimi visitatori, anche da fuori comprensorio, segno evidente che la manifestazione non smette di attirare persone di tutti i gusti e le età.

"Al di là del pienone e del colpo d’occhio che più di ogni altra cosa rende l’idea del successo della serata», afferma Tiziana Molinari, direttore di Confcommercio del Miranese, "ci ha colpito l’interesse della gente anche per le prossime date negli altri centri del territorio. Questo dimostra che il format piace. Riscontri positivi si sono avuti anche dagli stessi commercianti, anche a serata conclusa: abbiamo ricevuto complimenti per l’organizzazione e la proposta, molto gradita in particolare l’ambientazione vintage. Continuiamo a credere, e i fatti ci danno ragione, che sia i negozi che i pubblici esercizi possono godere pienamente di eventi come questo e soprattutto sfruttarlo per far conoscere la propria attività. È importante quindi lavorare ancora su questa strada, creando eventi che portano benefici ben oltre la serata in cui si svolgono".

Per quanto riguarda le presenze, grazie al questionario sottoposto da Confcommercio a un campione di visitatori, è risultato che solo il 30% di persone in centro ieri sera era proveniente da Mirano e frazioni: "Significa che erano moltissime le presenze di gente da fuori», aggiunge Molinari, «la maggior parte delle quali tra l’altro è arrivata prima di cena, partecipando così al percorso enogastronomico, quest’anno molto ricco e che ha coinvolto anche attività esterne alla piazza". Sempre il questionario di gradimento ha svelato che la maggior parte degli intervistati (il 60% del totale) ha un’età compresa tra i 30 e i 50 anni, confermando dunque il target di riferimento delle Notti nel Miranese: giovani e soprattutto famiglie.

Per quanto riguarda i prossimi appuntamenti, confermate quasi tutte le prossime date in programma: a cominciare da sabato prossimo, con la Notte Blu di Scorzè, seguita il 24 giugno dalla Notte Oro di Olmo. Il 1 luglio invece tornerà il giallo della Notte di Spinea. Ultimi dettagli ancora da limare solo per Noale (8 luglio) e Martellago (22 luglio), mentre a Maerne è stata decisa la data di recupero della Notte Azzurra, rinviata il 20 maggio per maltempo: si terrà il 9 settembre, con molte sorprese. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento