menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nube nera sopra Porto Marghera, ma è la pulizia delle condotte

Diverse telefonate di cittadini preoccupati verso le 14 di lunedì per del fumo visibile sopra lo stabilimento. Non ci sarebbero rischi per la salute

Verso le 14 di lunedì per qualche minuto si è vista una nube nera insistere prima sopra la raffineria Eni, poi spostarsi in base alla direzione del vento. Rimanendo per diverso tempo visibile. Naturalmente i residenti che si sono accorti di quanto stava accadendo verso le 14 di lunedì, compreso qualche automobilista che in quel momento stava transitando sul ponte della Libertà, hanno chiamato i vigili del fuoco per assicurarsi che non ci fosse alcun pericolo per la salute.

Sul posto i pompieri, con anche i tecnici dell'Arpav, hanno "sguinzagliato" i propri sensori, senza che quest'ultimi rilevassero quantità di sostanze tossiche oltre la soglia consentita. Nessun allarme, dunque. Ma cos'era accaduto? A quanto pare a causarla sarebbe stata una operazione di pulizia delle condotte dello stabilimento, che verrà riconvertito a raffineria green. Per questo motivo "in torcia" sarebbe finito del residuo che avrebbe determinato la nube.

Il tutto in vista dell'inizio dell'avvio vero e proprio della produzione di bio-diesel derivante dall'olio di palma, su cui Eni punta molto per rilanciare il polo di Porto Marghera. Naturalmente anche il Comune, con il Comando della polizia municipale, sta seguendo passo passo l'evolversi della situazione. Ma per ora, come detto, non si sono segnalati problemi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento