Cronaca

Raffiche di vento e grandine come palline da ping pong nel Veneziano: auto danneggiate VD

Gran da fare per i vigili del fuoco nella notte tra sabato e domenica, per numerosi piccoli interventi sulle strade del Veneziano. Danni maggiori nel Miranese ed in Riviera

© Ciro D'isanto

Il maltempo si è abbattuto con ferocia sul Veneziano, per un sabato sera all’insegna di forti temporali e grandine nel territorio. Molto numerosi sono stati gli interventi dei vigili del fuoco nel corso della notte (e residui nella mattinata di domenica), soprattutto per pulire le strade da rami di alberi spezzati. Non si sono segnalati comunque eventi atmosferici disastranti, una grossa perturbazione che ha creato, più che altro, fastidio. E che ha dato gran da fare ai pompieri.

DANNI NEL MIRANESE

Molto forti le raffiche di vento, in grado di sradicare un grosso albero a Marghera. I danni principali si sono avuti nella zona del Miranese ed in Riviera, con automobili danneggiate dai grossi chicchi di ghiaccio caduti dal cielo, in alcune circostanze grandi come palline da ping pong. Qualche problema è stato registrato anche ai tetti delle abitazioni (scoperchiata una casa nella zona di Salzano), mentre in alcune case è mancata a più riprese la corrente elettrica. Danni inevitabili anche alle coltivazioni, con l'alternanza di siccità e grandine che sicuramente crea molteplici disagi agli agricoltori. Per le condizioni particolarmente avverse è stato anche annullato il rally di Scorzè.

Anche a Noale diversi danni, come spiega l’assessore alla protezione civile Andrea RIgo: "Siamo intervenuti su diversi alberi abbattuti. Il primo a Moniego davanti al Bar dea Mama dove un albero caduto occupava metà della sede stradale. Prima dell'arrivo della protezione civile è arrivato un cittadino, il Sig. Isicato, che con la propria motosega è riuscito a rimuovere l’albero dalla strada. Poi la Protezione Civile ha tolto le ultime ramaglie e pulito la carreggiata. Successivamente siamo andati in via Salvo d'Acquisto dove volontari di Protezione Civile e Vigili del Fuoco hanno liberato la sede stradale. Terzo intervento in Via Lancerotto per un grosso albero di un privato che era caduto. Ultimo intervento in via Treviso Vecchia dove un grosso platano aveva occupato tutta la sede stradale bloccando l'accesso ad un’abitazione. Fortunatamente solo danni a cose e non a persone - precisa L’Assessore Rigo. Siamo stati in contatto costante con il 115 dei Vigili del Fuoco che, come si può immaginare, era subissato di chiamate da tutta la zona. Abbiamo finito gli interventi urgenti alle 2.30 circa. Desidero ringraziare i 4 volontari di Protezione Civile più il collega rimasto in sala comando, il vicesindaco Lidia Mazzetto, l’assessore Alessandra Dini e il consigliere Francesco De Marchi per gli interventi e la collaborazione, - conclude Andrea Rigo - . Ringrazio anche il Sig. Isicato per intervento a Moniego con la motosega e il sig. Baldo di via Treviso Vecchia che  con il proprio muletto ci ha dato un grosso aiuto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffiche di vento e grandine come palline da ping pong nel Veneziano: auto danneggiate VD

VeneziaToday è in caricamento