menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuova auto in forza al Comando di polizia locale: "Trasporto dei fermati in sicurezza"

La presentazione venerdì mattina a piazzale Roma. Il comandante Agostini: "Ne acquisteremo altre entro la fine dell'anno". D'Este: "Stesso livello degli altri Corpi"

E' stata inaugurata con un ladro di biciclette magrebino bloccato in via Sernaglia, poi denunciato. C'è una nuova auto in forza al Corpo di polizia locale di Venezia, ma non è come le altre. Si tratta di un'Alfa Romeo Giulietta con divisorio in plexiglass per evitare aggressioni alla pattuglia a bordo da parte di terzi e sprovvista di maniglie posteriori. In questo modo nessuna fuga da film dopo un arresto o un fermo. Si tratta di una vera e propria camera di sicurezza mobile, a prova di malintenzionato. Il veicolo è stato presentato venerdì mattina a piazzale Roma, davanti al comando dei giardini Papadopoli. E' costato 15mila euro, più 11mila l'allestimento ad hoc e le autorizzazioni. 

DUE FERMATI ALLA VOLTA

Si tratta dello stesso tipo di "armamentario" utilizzato da polizia di Stato e carabinieri. I sedili in plastica consentono di essere lavati facilmente. Potranno essere trasportati due fermati alla volta. Si tratta del primo prototipo che esce per questo modello di auto, in vendita in Consip, la cellula è stata omologata dal Centro prove della Polizia di Stato. Alla presentazione odierna sono intervenuti l'assessore alla Sicurezza urbana, Giorgio D'Este e al Personale, Paolo Romor, il comandante del Corpo di Polizia Locale, Marco Agostini e il responsabile del nucleo di Sicurezza urbana della Terraferma, Paolo Carestiato.

"QUEST'ANNO NE ACQUISTEREMO ALTRE"

“Finalmente – ha commentato D'Este - siamo riusciti ad avere la prima vettura per i fermati in maniera allineata a quella che è la normativa vigente per le altre forze di polizia. Questo risultato è parte integrante di un programma di sicurezza urbana che ci vede impegnati tutti i giorni contro i reati e il degrado”. Sulla stessa lunghezza d'onda il comandante Agostini: “Dopo anni che gli agenti segnalavano problemi d'igiene e di sicurezza sulle nostre macchine – ha aggiunto – abbiamo un mezzo per trasportare i fermati in sicurezza. E' un'ulteriore attestazione dell'impegno dell'amministrazione e del Corpo per potenziare i servizi e quest'anno abbiamo già in previsione l'acquisto di nuove autovetture”.

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento