menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuova luce sul Ponte della Libertà, a Venezia si arriva seguendo i led

Accesa per la prima volta giovedì pomeriggio l'illuminazione a risparmio energetico sul ponte translagunare: "I costi si tagliano dell'80 per cento"

E' stata accesa per la prima volta giovedì pomeriggio, intorno alle 17, la nuova illuminazione pubblica a led sul Ponte della Libertà. L'accensione è stata preceduta da un incontro che si è svolto al Municipio di Mestre, alla quale sono intervenuti, tra gli altri, il sub-commissario prefettizio con delega alle Infrastrutture e Viabilità, Natalino Manno, il direttore generale del Comune di Venezia, Marco Agostini, il direttore della Direzione Lavori pubblici, Manuel Cattani, i direttori dei lavori e i progettisti del nuovo sistema di illuminazione.

Prima di questo intervento l’illuminazione era realizzata con lampioni, alti più di 10 metri, installati al centro della carreggiata, costituiti ciascuno da 4 lampade di tipo stradale a coppa, non più a norma in termini di controllo dell’inquinamento luminoso. "La nuova installazione invece è finalizzata al rispetto dell’ambiente sia per risparmio energetico, che per contenimento dell’inquinamento luminoso", dichiara il Comune. I vecchi lampioni sono stati sostituiti infatti con un nuovo sistema illuminante di segnalazione luminosa che si trova inserito nella carreggiata dove transitano le auto, mentre lungo il percorso ciclopedonale è stata realizzata una illuminazione "a radenza". Il risparmio energetico stimato con la nuova installazione è pari a circa l’80% rispetto ai precedenti consumi.

"Siamo soddisfatti di questo nuovo sistema di illuminazione – ha sottolineato il sub-commissario Manno – reso possibile da un importante lavoro di sinergia. Il nuovo impianto, oltre a produrre un notevole risparmio energetico ed economico, è molto interessante e innovativo anche dal punto di vista tecnologico, realizzato grazie all'impiego di materiali e ditte esclusivamente italiane. Inoltre, rispetto al passato, ha anche il pregio di essere poco invasivo e impattante, poiché sarà quasi invisibile durante il giorno. Un bel segnale di rispetto dell'unicità e della particolarità di Venezia”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento