Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

Il governatore ha spiegato che saranno apportati degli aggiustamenti, ma che non andranno ad essere penalizzate le attività commerciali. Chiesti i ristori per le attività al Governo

«Domani presenterò la nuova ordinanza scaduta ieri. Per la giornata di oggi non ci sono novità, visto che le nostre misure riguardano in particolar modo il fine settimana». Con queste parole il presidente della Regione Luca Zaia, nel corso del punto stampa di oggi dalla sede della protezione civile di Marghera, ha annunciato che domani verranno prorogate le misure restrittive aggiuntive a quelle previste per le aree gialle. Il governatore ha specificato che ci saranno anche degli accorgimenti che andranno a garantire maggiormente la salute pubblica, senza andare ad inficiare, tuttavia, sulla salute dell'economia.

«Attenzione all'effetto boomerang»

Zona gialla non significa essere al sicuro: «Dobbiamo essere preoccupati dell'effetto boomerang. - ha detto Zaia - Tutti dicono che il Veneto sta gestendo bene la situazione, ma non funziona così, non può essere solo una faccenda ospedaliera». Il governatore ha richiamato ancora una volta i cittadini al senso di respondabilità, per evitare che la situazione possa sfuggire di mano.

Il Governo, con l'ultimo Dpcm, aveva annunciato ristori per le Regioni che avessero deciso di imporre misure restrittive aggiuntive a quelle previste dalla "zona covid" di competenza. «Ho chiesto i ristori al Governo, - ha detto Zaia - ricordo che il premier aveva detto che le Regioni avrebbero potuto allargare i cordoni o imporre in modo autonomo delle misure restrittive con un conseguente piano di ristoro nazionale per supportare le attività commerciali».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

VeneziaToday è in caricamento