menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anche a Rialto le vetrine vanno adeguate: commercianti in rivolta

I negozianti hanno ricevuto il nuovo regolamento che impone il rispetto di una serie di criteri estetici. "Altre spese, non siamo mai stati consultati"

Un nuovo regolamento che impone criteri estetici di ogni sorta, sulla falsariga di quanto sta accadendo in Ruga degli Oresi: materiali dei serramenti, tipo e quantità di illuminazione delle vetrine, colore delle tende. E i commercianti di Rialto non ci stanno. Come riporta il Gazzettino, stanno montando le proteste soprattutto di chi dovrà spendere una bella cifra per adeguare la propria vetrina alle ultime normative.

Proprio mentre si svolge la gara per l'intervento di restauro del ponte, con i negozianti che temono, a lavori iniziati, di dover subire ulteriori disagi. Ora lamentano di non aver avuto modo di concordare alcunché con il Comune, ritrovandosi tra capo e collo un regolamento che non tiene conto delle loro esigenze. Eppure, spiegano, a Rialto coesistono realtà estremamente diverse fra loro: c'è chi dovrà fare soltanto qualche ritocco e chi, invece, dovrà sborsare migliaia di euro per l'adeguamento.

La spesa andrebbe ad aggiungersi a quella già prevista di contributo per la ristrutturazione delle arcate, quantificata in circa 9mila euro per ciascuna attività (ma che potrebbe salire). Secondo i commercianti anche in quel caso il Comune avrebbe spedito loro un atto di impegno unilaterale, senza averli mai convocati per discutere dell'impegno economico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento