menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I nuovi materiali cedono, chiudono le rampe sui ponti. Avanti con le sperimentazioni

Problemi riscontrati su alcune delle nuove passerelle collocate tra le Zattere e Riva degli Schiavoni. L'assessore Zaccariotto rassicura: "Soluzione definitiva entro fine anno"

A pochi giorni dal posizionamento delle nuove rampe su alcuni dei ponti veneziani si iniziano a notare i primi segni di cedimento. Nulla di allarmante visto che, come dichiarato da Insula e dall'assessore ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto, si tratta di una fase sperimentale: le passerelle in via di sostituzione nell'area delle Zattere e lungo Riva degli Schiavoni sono in fase di prova proprio per verificare se i nuovi materiali e le strutture sono in grado di reggere la pressione delle migliaia di persone che le percorrono ogni giorno.

A quanto pare, però, bisognerà puntare su qualche altra soluzione: nei giorni scorsi la polizia municipale ha chiuso prima il ponte della Pietà e poi quello di San Zaccaria con il nastro bianco-rosso per permettere la sistemazione di alcuni punti della moquette antiscivolo che erano già rotti. Probabilmente per lo sforzo eccessivo a cui erano stati sottoposti e che i nuovi materiali non riescono a sopportare.

Il Comune - tramite la società partecipata Insula - procederà dunque con l'opera di sostituzione, verosimilmente cercando alternative più valide, sempre in accordo con la Soprintendenza. Zaccariotto nei giorni scorsi ha assicurato che tutte le rampe provvisorie della Venicemarathon saranno sostituite con altre, definitive, entro l'anno. "La messa in opera - ha spiegato - Costituisce una sperimentazione, con l'uso di materiali come l'alluminio per le pedane e i parapetti. La copertura delle pedane con la moquette certificata antiscivolo è servita anche a ridurre la rumorosità prodotta dal costante calpestio".
 
"Ogni cambiamento - ha precisato - è finalizzato al miglioramento e dev'essere monitorato costantemente per affinare il risultato finale. In questi giorni sono arrivate all’amministrazione diverse segnalazioni. Nello scusarci per il disagio arrecato vogliamo garantire l’impegno a risolvere i problemi segnalati insieme ai tecnici della Direzione Lavori pubblici e di Insula". L'impegno di spesa a bilancio è di 500 mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Sciopero Actv, i lavoratori bloccano il ponte della Libertà

  • Cronaca

    È ufficiale il Veneto in zona gialla dal 26 aprile

  • Attualità

    Da lunedì riaprono i musei civici di Venezia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento