menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In totale le telecamere comprese nel progetto sono 22

In totale le telecamere comprese nel progetto sono 22

Auto rubate, senza assicurazione o revisione: in arrivo 16 telecamere

Gli occhi elettronici saranno installati agli ingressi di Mirano grazie a un finanziamento

Sedici nuove telecamere per leggere le targhe agli ingressi della città. Il Comune di Mirano ha ottenuto un finanziamento di 100 mila euro per l’installazione di sistemi di videosorveglianza, che permetterà di completare la rete comunale dopo l'installazione di altri sei occhi elettronici e due infrastrutture che è in fase di completamento. 

Auto rubate, senza assicurazione o revisione

Gli apparecchi serviranno per controllare gli autoveicoli in ingresso e verificare, per esempio, se si tratti di auto rubate, senza assicurazione o revisione, in modo da tutelare la sicurezza dei cittadini e agevolare l’operato delle forze dell’ordine.  Il progetto presentato da Mirano è stato inserito nella graduatoria definitiva nazionale dei Comuni ammessi al finanziamento a seguito della partecipazione al bando, riservato agli enti locali, che il Ministero dell’Interno ha pubblicato all’inizio dell’anno. Nella graduatoria il Comune di Mirano è risultato essere 185° a livello nazionale, secondo tra gli otto enti del Veneziano inseriti. 

Il progetto complessivo

Il finanziamento va a coprire il 50% dell’investimento complessivo, che ammonta a 200 mila euro. Nel complesso il piano integrato di videosorveglianza della rete viaria di accesso al territorio comunale prevede l’installazione di 22 telecamere e 3 infrastrutture per ricezione e trasmissione dati (sui campanili di Mirano e Zianigo e sulla torre piezometrica di Scaltenigo).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento