Cronaca

UgualeLand: a Forte Marghera il nuovo parco giochi inclusivo e accessibile a tutti

Inaugurato oggi, sarà aperto ufficialmente a partire da sabato alle 15

Tanti nuovi giochi per offrire ai bambini possibilità diverse di divertimento e interazione a seconda delle abilità: aprirà ufficialmente al pubblico sabato 16 ottobre, alle 15, UgualeLand, il parco giochi inclusivo di Forte Marghera. Il progetto, ideato dall’associazione di volontariato Uguale, realizzato in collaborazione con il Comune di Venezia, è stato presentato questa mattina.

I giochi presenti all’interno del parco e la pavimentazione antitrauma sono stati realizzati, d’intesa con la Soprintendenza, con materiali e colori che s’inseriscono nel contesto storico, culturale e ambientale del Forte: ci sono il castello multifunzione, l’altalena a cesto, la giostra a rotazione, i giochi a molla, i tubi parlanti, che oltre a favorire il contatto e la comunicazione, permetteranno una fruizione universale e condivisa. La realizzazione è costata 63mila euro ed stata finanziata grazie ai fondi raccolti negli ultimi tre anni attraverso eventi ed iniziative benefiche, grazie al contributo del Fondo di solidarietà del sindaco Luigi Brugnaro e a quello di numerose aziende che hanno voluto sostenere il progetto.

«È un sogno che si realizza - ha spiegato Fabio Caramel, presidente di Uguale - il più importante in cinque anni di attività con la nostra associazione. Dopo aver finanziato tante realtà che operano con bambini con disabilità e aver visto quanto importante fosse la componente del gioco per l’integrazione dei piccoli, abbiamo deciso di realizzare questo parco giochi e donarlo alla città, scegliendo la sede di Forte Marghera». «Il ruolo delle istituzioni è quello di agevolare progetti utili per la collettività, sostenendo il privato che sia disposto a realizzarli. Voglio inoltre esprimere riconoscenza - ha aggiunto Brugnaro - a quelle imprese che hanno contribuito al raggiungimento di questo traguardo. Sostenere economicamente progetti di pubblica utilità non è un atto dovuto, è una scelta, di cui dobbiamo essere grati».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

UgualeLand: a Forte Marghera il nuovo parco giochi inclusivo e accessibile a tutti

VeneziaToday è in caricamento