rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024

Attivato il nuovo punto tamponi al terminal San Basilio | VIDEO

Un nuovo punto tamponi a Venezia per far fronte alla mole di test necessari in queste settimane: l'Ulss 3 lo ha allestito negli spazi del terminal passeggeri San Basilio, di proprietà dell'Autorità portuale, iniziando oggi l'attività. La struttura, salvo cambiamenti, rimarrà operativa per circa due mesi e affiancherà il lavoro del distretto sanitario dell'ex Giustinian, sempre a Dorsoduro.

Il punto tamponi di San Basilio sarà aperto dalle 8 alle 18, con l'impiego di una dozzina di operatori sanitari, ed è attualmente in grado di processare oltre 300 tamponi al giorno. Per accedere sarà necessario essere in possesso dell'impegnativa del medico e di un documento d'identità. Gli spazi sono ampi (circa 700 metri quadrati) e allestiti in modo adeguato al servizio. «Siamo stati contattati dall'Ulss la settimana scorsa - ha spiegato il presidente dell'autorità portuale, Fulvio Lino Di Blasio - È un'interlocuzione che nasce da un'esigenza concreta: ho notato personalmente l'affollamento in alcune sedi, quindi abbiamo verificato la possibilità di utilizzo temporaneo di strutture portuali che hanno una configurazione adatta all'accoglienza di persone».

Il direttore dell'azienda sanitaria, Edgardo Contato, ha sottolineato che «questo è uno degli interventi più importanti per dare risposta alle esigenze della popolazione. Comprendiamo che negli ultimi tempi ci sono stati dei disagi - ha continuato - però le rimostranze sono un conto, le offese, gli insulti e gli atteggiamenti violenti sono un'altra cosa e vanno condannati». Il dg ha anticipato che la prossima settimana sarà aperto un nuovo drive through a Chioggia, sempre negli spazi portuali.

Lo stesso dovrebbe avvenire a Mestre, dove il drive through di piazzale Giustiniani si è dimostrato insufficiente a rispondere alle necessità dell'utenza della terraferma. L'azienda sanitaria si sta muovendo per l'attivazione di una sede diversa e l'assessore Simone Venturini ha specificato: «Nei prossimi giorni saranno effettuate verifiche per valutare possibili alternative, la soluzione non è semplice». Sul punto è tornato il consigliere Gianfranco Bettin, che ha presentato un'interrogazione al sindaco ricordando che «da settimane i residenti subiscono un vero e proprio assedio» e che «il quadro è grave nelle vie San Damiano e Santa Chiara, letteralmente stipate di automobili». A fronte di ciò, conclude il consigliere, si chiede all'amministrazione «di agire urgentemente con i propri mezzi (addetti al traffico, polizia locale, protezione civile) per gestire questa caotica situazione, e di intervenire sull’Ulss 3 affinché acceleri i tempi per l’apertura di nuovi punti tampone».

Video popolari

Attivato il nuovo punto tamponi al terminal San Basilio | VIDEO

VeneziaToday è in caricamento