rotate-mobile
Cronaca

Obbligo di mascherine nei luoghi della movida e nelle piazze, green pass nei mezzi di trasporto

Entrano in vigore nuove restrizioni: da lunedì controlli del green pass ai passeggeri di bus e vaporetti, mentre il Comune di Venezia ha allargato l'obbligo di mascherine all'aperto e imposto il green pass fin dagli imbarcaderi

Da lunedì iniziano i controlli relativi al green pass sui mezzi pubblici, così come in bar, ristoranti, alberghi e altri luoghi di aggregazione. Ieri si è svolto il comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica che ha stabilito, su impulso del prefetto, una intensificazione delle verifiche in concomitanza con l'entrata in vigore delle norme previste dal decreto del 26 novembre: in breve, diventa obbligatorio il green pass rafforzato (cioè quello che si ottiene solo se vaccinati o guariti dal Covid) per accedere a spettacoli, eventi sportivi, ristoranti e discoteche; il green pass "base" diventa invece obbligatorio per accedere ad alberghi, spogliatoi, treni regionali e interregionali, autobus, vaporetti e tram (ad eccezione dei passeggeri di età inferiore a dodici anni).

Mezzi di trasporto

A tal proposito Actv ha comunicato che l'obbligo di green pass riguarda tutti i collegamenti urbani (navigazione, automobilistici, tranviari e people mover) ed extraurbani. Ai trasgressori viene applicata una sanzione amministrativa da 400 a 1.000 euro, ulteriormente incrementabile a norma di legge. Le verifiche saranno svolte, sotto il coordinamento delle prefetture e in collaborazione con le forze dell’ordine, anche dal personale aziendale o da personale esterno incaricato dall’azienda. Non sarà possibile controllare tutti ma, come evidenziato ieri dal prefetto, l'obiettivo è compiere quante più verifiche possibili.

Venezia, mascherine all'aperto

Anche il Comune di Venezia ha deciso alcune nuove restrizioni: da domani, 3 dicembre, sarà necessario indossare le mascherine all'aperto non solo nelle fiere e nei mercati rionali ma anche nelle aree della “movida”, ovvero nelle piazze e nei campi più affollati. In aggiunta, dal 6 dicembre il green pass sarà obbligatorio per tutti coloro che accedono dai pontili agli imbarcaderi del trasporto pubblico, per favorire i controlli a campione. Lo stabilisce un'ordinanza firmata oggi dal sindaco Luigi Brugnaro, che sarà in vigore fino al 15 gennaio 2022.

Le zone in cui si applica l'ordinanza sono: a Mestre, piazza Ferretto, riviera XX Settembre e vie limitrofe, piazzale Donatori di Sangue, calle Legrenzi; a Venezia, fondamenta degli Ormesini-Misericordia, campo San Giacometto, Naranseria, Cesare Battisti, Santa Margherita, piazza San Marco, Mercerie e ponte di Rialto. Inoltre ai mercati bisettimanali di Mestre, Marghera, Lido; agli imbarcaderi dei vaporetti, comprese le passerelle di accesso; e in ogni altra occasione di tempo e di luogo in cui non sia possibile rispettare la distanza interpersonale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Obbligo di mascherine nei luoghi della movida e nelle piazze, green pass nei mezzi di trasporto

VeneziaToday è in caricamento