Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Giudecca / Ex Scalera

"Spazi rubati ai cittadini", Asc occupa l'ex Scalera alla Giudecca

Gli attivisti dell'Assemblea sociale per la casa mettono nel mirino il complesso la cui costruzione si è bloccata: "La recuperiamo"

Foto Marta Canino su Twitter

"Noi occupiamo e riqualifichiamo". Il copione è sempre lo stesso, cambia invece lo scenario. Gli attivisti dell'Assemblea sociale per la casa giovedì mattina sono penetrati nell'area Ex Scalera della Giudecca, dove da tempo oramai il progetto di costruzione di alcuni appartamenti con tanto di parco pubblico con vista laguna è fermo per la crisi che ha colpito la società proprietaria degli stabili, Acqua Marcia, ora in concordato preventivo. Non che quando i giovani hanno messo la testa dentro gli alloggi in costruzione abbiano trovato ambienti mai visitati prima.

Vandalismi e danneggiamenti facevano capolino in ogni angolo. Tra imbrattamenti e vetri in frantumi. A questo punto il blitz di Asc, che ha organizzato anche un'assemblea pubblica per le 17 di giovedì. "Riteniamo che le vere vittime siano i cittadini acquirenti che avevano già comprato parte di quegli appartamenti mai ultimati, e soprattutto tutta la cittadinanza la quale viene quotidianamente privata di spazio pubblico e bene comune. L'ex Scalera - concludono - rappresenta ancora una possibilità per riabilitare e rivivere la città". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Spazi rubati ai cittadini", Asc occupa l'ex Scalera alla Giudecca

VeneziaToday è in caricamento