Occupazione del liceo artistico, scattano i provvedimenti: lettera di sospensione per 8

La rappresentante degli studenti spiega che la presidenza ha vietato la possibilità di riunirsi al collettivo studentesco. "Abbiamo pulito e riqualificato le stanze, iniziativa di tanti"

Dopo l'occupazione del liceo artistico statale di Venezia, scattano i provvedimenti disciplinari da parte dell'istituto. A darne notizia è la portavoce degli studenti che nei giorni di occupazione, dal 21 al 24 febbraio scorso, hanno partecipato a centinaia a dibattiti ed iniziative, nonché alla pulizia e riqualificazione di molte aule della scuola. "Ora la presidenza - spiega - ci ha revocato la possibilità di ritrovarci come collettivo studentesco a scuola nel pomeriggio con un'aula accordata all'inizio dell'anno. È stata chiusa l'aula che abbiamo riqualificato e reso vivibile, siamo stati accusati di aver fatto danni, dei quali ancora deve arrivarci ancora alcuna notizia".

Lettere di sospensione

"A tutto questo a 8 ragazzi e ragazze sono arrivate delle lettere che annunciavano l'avvio dell'iter per assegnare delle sospensioni, - ha continuato la portavoce degli studenti - passando per il consiglio di Istituto, previsto per lunedì porssimo. I capi di imputazione sono comportamento non corretto, danneggiamento, e fatti di rilevanza penale. Come studenti abbiamo cercato diverse volte un colloquio con la presidenza, che non ci ha ancora dato modo di confrontarci dopo l'occupazione, ma ha preferito farci giungere comunicazioni scritte attraverso la segreteria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Schianto tra un'auto e uno scooter, morto un 17enne

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento