menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

È in vigore la nuova ordinanza: le regole

Limitazioni "soft" che si aggiungono a quelle già previste per la zona gialla. Saranno in vigore fino al 5 marzo (quando scadrà il Dpcm)

Entra in vigore la nuova ordinanza per contenere gli assembramenti e la diffusione del contagio da coronavirus annunciata ieri dal presidente della Regione Luca Zaia nel corso del punto stampa dalla sede della protezione civile di Marghera. L'ordinanza sarà valida fino al 5 marzo (data di scadenza del Dpcm), a meno di provvedimenti intermedi del Governo.

Nuova ordinanza in Veneto: le limitazioni

  • Dalle 15 alle 18 l'attività di somministrazione di alimenti e bevande è consentita solo da seduti, all'interno e all'esterno dei locali (fino alle 15 i locali lavorano normalmente)
  • La mascherina può essere abbassata, anche al tavolo, solo per il tempo necessario alla consumazione
  • Obbligo di distanziamento interpersonale di 1 metro
  • I gestori dovranno indicare con appositi cartelli il numero massimo di persone che può essere ospitato all'interno
  • È vietato consumare cibi e bevande per asporto nelle vicinanze del locale
  • È raccomandata la vendita a domicilio di bevande e alimenti

Zaia ha ricordato che i sindaci possono anche predisporre la chiusura di strade per evitare gli assembramenti. «Non si tratta di un'ordinanza che stravolge la vita, - ha spiegato Zaia - l'idea è quella di evitare gli assembramenti pericolosi. Non chiuderò i confini comunali, ma faccio appello al buon senso dei cittadini».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento