Cronaca

Oggi Veneto e Italia in zona gialla "rafforzata": cosa si può fare

Quello che c'è da sapere su spostamenti, coprifuoco, aperture di bar, ristoranti e negozi

Da oggi e fino al 10 gennaio tutti gli italiani dovranno rispettare le stesse norme, in qualsiasi Regione si trovino. Da lunedì 11 gennaio 2021, invece, ogni Regione avrà una storia a se stante, dipendente dal nuovo report dell'Iss (Istituto superiore di sanità).

Da zona rossa a zona gialla rafforzata: cosa cambia dal 7 gennaio

Il report dell'Iss e del ministero della Salute potrebbe portare alcune Regioni in zona arancione, molto probabilmente il Veneto, e con meno probabilità in zona rossa (in questo caso il Veneto potrebbe rientrare nella cerchia). Ad oggi, ad ogni modo, questo è il calendario delle restrizioni valide:

  • il 7 e l'8 gennaio è prevista la zona "gialla rafforzata" in tutta Italia: spostamenti liberi ma soltanto nei confini della propria regione, la mascherina rimane obbligatoria così come il distanziamento. I bar e i ristoranti saranno aperti fino alle 18. Dopo quell’orario si potranno solo acquistare cibo e bevande da asporto - con il divieto di consumarli nelle adiacenze del locale - oppure chiedere la consegna a domicilio
  • sono aperti anche i negozi e i centri commerciali. Gli spostamenti saranno liberi fino alle 22, quando entrerà in vigore il coprifuoco, fino alle 5 del mattino
  • il 9 e il 10 gennaio tutta Italia sarà in zona arancione: gli spostamenti sono permessi dalle 5 alle 22 ma con autocertificazione; sarà vietato uscire dal proprio comune. I bar e ristoranti sono chiusi tutto il giorno, aperti invece i negozi, i parrucchieri e i centri estetici;
  • dall'11 al 15 gennaio in teoria tornerà la zona gialla rafforzata ma per quella data - in cui è prevista anche la riapertura delle scuole superiori al 50% in tutta Italia - alcune regioni si troveranno in zona arancione e quindi in quei territori saranno in vigore le restrizioni del 9 e del 10 gennaio.

Le regole per 7 e 8 gennaio

Giovedì 7 e venerdì 8 gennaio tutto il Paese torna in giallo, ma si tratta di un giallo "rafforzato" perché prevede il blocco della mobilità tra le Regioni. Ci si sposta liberamente, ma solo all'interno della propria regione. Per valicare i confini regionali bisognerà autocertificare un valido motivo, mentre è consentito spostarsi per lavoro o motivi di salute e necessità. Gli spostamenti saranno liberi fino alle 22, quando entrerà in vigore il coprifuoco, fino alle 5 del mattino. Bar e ristoranti, gelaterie, pasticcerie possono riaprire, ma fino alle 18. Dopo quest'orario sarà consentito solo l'asporto fino alle 22 e la consegna a domicilio. Negozi tutti aperti senza alcuna distinzione fino alle 20. Ancora chiusi musei, teatri, cinema e palestre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oggi Veneto e Italia in zona gialla "rafforzata": cosa si può fare

VeneziaToday è in caricamento