rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca

Casa insanguinata: nel Veneziano si uccide più che nel resto del Veneto

Per l'Onvd, Osservatorio nazionale violenza domestica, dal 2009 al 2011 sono stati dieci gli assassini in ambito familiare nella provincia lagunare. E le donne pagano il prezzo più alto

Casa dolce casa. O forse no. E' proprio vicino al focolare domestico che, secondo un'indagine condotta dall'Osservatorio nazionale violenza domestica (Onvd), accadono i fatti di sangue più cruenti. Per la stragrande maggioranza la violenza è contro le donne, come nel caso dell'assassinio di Hané Gjelaj la sera del 26 marzo a Moniego di Noale ad opera di un marito geloso e violento.

Sono 36 i casi di omicidio in ambito familiare e 48 quelli di tentato omicidio registrati in Veneto nel triennio 2009-2011. Tanti, troppi. Numeri che hanno indotto l'Onvd a intitolare la ricerca "Il fenomeno degli omicidi domestici in Veneto, nel triennio 2009-2011". Il "fenomeno" è oltre la media nazionale. E le variabili che entrano in gioco sono tante: prima tra tutti la gelosia, ma poi anche la crisi economica che rende precaria la vita.

Gli autori di questi gesti estremi? Ventisette sono maschi e nove femmine nel caso degli omicidi, trentasette sono maschi e nove sono donne nel caso degli omicidi tentati. Un disequilibrio tra generi evidente, ancor più lampante se dai carnefici si passa ad analizzare chi sono le vittime: 31 donne e 22 maschi, sempre dal 2009 al 2011, hanno subito un tentativo di uccisione, 28 donne e 11 maschi sono, invece, stati uccisi da un parente stretto.

La maggior parte di questi reati è stato perpetrato nei centri di provincia (73%). Nel Veneziano si riscontra il numero più elevato di omicidi nei tre anni, ossia 10 casi; seguono Verona (8), Treviso (7), Padova (6), Vicenza (3), infine Rovigo (2) e Belluno (1). Vicenza e Verona, invece, detengono la maglia nera dei tentati omicidi, rispettivamente 13 e 12; vengono poi Padova (9), Venezia (8), Treviso (3), Rovigo (2) e Belluno (1).

La musica con l'arrivo del nuovo anno non sembra essere cambiata, soprattutto riguardo al gentil sesso. Nel mese di marzo, hanno sottolineato i consiglieri del Pd regionale basandosi su cronache giornalistiche, sono stati registrati dodici episodi di violenza contro le donne in Veneto: dal palpeggiamento allo stupro, dall'aggressione in casa al brutale omicidio.

 

LE DONNE VITTIME DEGLI UOMINI NEL VENEZIANO:

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa insanguinata: nel Veneziano si uccide più che nel resto del Veneto

VeneziaToday è in caricamento