rotate-mobile
Cronaca Marcon / Via Francesco Guardi

"Lucia Manca è stata soffocata", gli inquirentiindagano per omicidio

Il medico legale Andrea Galassi ieri pomeriggio ha anticipato i risultati della sua perizia sul corpo della bancaria di Marcon trovata cadavere il 6 ottobre scorso nel Vicentino

Lucia Manca è morta soffocata. Il medico legale vicentino Andrea Galassi ieri pomeriggio ha anticipato i risultati dell'autopsia condotta sul corpo della bancaria trovata cadavere il 6 ottobre scorso nel Vicentino al pm Francesca Crupi, titolare delle indagini. All'interno delle cento pagine, che lunedì saranno sulla scrivania degli inquirenti, potrebbe quindi nascondersi la "pistola fumante" che porterebbe a una svolta dell'inchiesta.

Un'inchiesta che fino a questo momento era aperta per "sequestro di persona" e "occultamento di cadavere". Ora sarà per omicidio. Il medico legale avrebbe infatti riscontrato il tipico colorito rosa sui denti della vittima, causato da delle striature di sangue, che indicano asfissia. La morte sarebbe avvenuta in un luogo diverso rispetto a quello dove il 6 ottobre scorso fu ritrovato il corpo di Lucia Manca. Sotto un viadotto a Cogollo del Cengio. E la maglia che aveva addosso il giorno del ritrovamento, secondo quanto scrive il Corriere del Veneto, la bancaria di Marcon la indossava solo in ambiente domestico. Difficilmente l'avrebbe portata fuori di casa.

 

Ora le indagini punteranno a stabilire chi, il 7 luglio scorso, aggredì Lucia e la soffocò. Perché ora gli inquirenti indagano per omicidio. Fin dall'inizio il primo indiziato fu il marito Renzo Dekleva. L'ultimo ad aver visto la moglie viva.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Lucia Manca è stata soffocata", gli inquirentiindagano per omicidio

VeneziaToday è in caricamento