Cronaca

Funerale di Alessandro Minto: mancano soldi, appello sui social

La fidanzatina del giovane ucciso ad agosto chiede aiuto su facebook: "La madre non riesce a coprire le spese, se potete dateci tutti una mano"

Alessandro Minto assieme alla sua fidanzata (Archivio)

Un appello accorato, quasi sconcertante, lanciato sulle pagine di  facebook, lo stesso social network che due mesi fa aveva raccolto la rabbia e il dolore di chi, a seguito di un atroce delitto, salutava per sempre il giovane Alessandro Minto, accoltellato ad appena 21 anni dal suo stesso padre. La richiesta, lanciata dalla giovane fidanzatina del ragazzo ucciso, è quella di aiutare con qualche soldo la madre di Alessandro, strozzata dalle spese per i funerali del figlio.

OMICIDIO A CAMPAGNA LUPIA

I FUNERALI DI ALESSANDRO MINTO

SITUAZIONE DIFFICILE - "Ciao a tutti - scrive la ragazza di 18 anni su facebook - so che questo non è il modo migliore per chiedere aiuto, ma so altrettanto che voi capirete e se potrete ci aiuterete. Io, Ale e sua madre, vi chiediamo se possibile di aiutarci a contribuire alle spese economicamente sostenute per il funerale. Per tutti non è un bel periodo, lo sappiamo, infatti i soldi che ci sono rimasti non bastano a coprire le spese sostenute ad agosto per il funerale di Alessandro. Chiediamo così, a chi se la sente, di aiutarci anche con la somma più minima, anche un euro. Ma tutti insieme possiamo farcela". La giovane, che da quanto si intuisce tra le righe deve aver passato gli ultimi mesi aiutando la madre del suo amato scomparso, spiega come sia impossibile per la donna ripagare le imprese di pompe funebri mestrine che si sono occupate delle esequie.

IL DOLORE DI AMICI E PARENTI

VITE SPEZZATE - La ragazza scrive su facebook le coordinate bancarie per chi volesse dare una mano, e fortunatamente sono già circa un'ottantina le persone che hanno deciso di aiutare, come riporta il Gazzettino. Anche la più generosa delle donazioni, però, non potrà mai restituire quello he è stato perso: "Ci chiediamo ancora come possono accadere queste cose. Che continuano a succedere ogni giorno. Io ho perso la persona che amo, ho perso il mio futuro per colpa di una persona che non meriterebbe più di esistere per ciò che ha fatto! Ha rovinato la vita a chi amava Ale e soprattutto ha spezzato la vita a un ragazzo di 20 anni. A suo figlio, quel figlio che aveva un grandissimo cuore e un sorriso che trasmetteva la gioia di vivere. Quel sorriso che rimarrà sempre nel mio cuore e di tutti quelli che gli volevano bene! Mi ritrovo ad aiutare una persona, sua madre, alla quale non è rimasto niente perché suo padre ha portato via tutto"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Funerale di Alessandro Minto: mancano soldi, appello sui social

VeneziaToday è in caricamento